Home » Idee/Fatti del Mondo

SERBIA “CANDIDATA” ALLA UE? LA RALLENTANO GLI ANTICHI ROMANI

febbraio 2012 by:

Il percorso di avvicinamento di Belgrado all’Unione europea ha subito un arresto, breve si spera. Il motivo? Un manipolo di irriducibili antichi romani, parafrasando un fumetto francese, fa da ostacolo alle trattative.

Sono i Valacchi, un’etnia di origine latina (infatti “Valacchi” è probabilmente un termine germanico per “straniero”, loro si autodefiniscono “Rumani” o “Romani”) che è rimasta nei Balcani anche durante il periodo delle migrazioni slave. La Romania, altro pezzo di impero romano sopravvissuto nell’est Europa, si è fatta portatrice dei loro interessi e ha fermato l’attribuzione dello status di “Paese candidato” alla Serbia. Prima vuole avere garanzie sulla condizione della minoranza etnica dei Valacchi.

L’accordo che avrebbe dovuto sottoscrivere oggi il Consiglio dei ministri degli Esteri dei 27 Stati membri è stato quindi fermato. Sarà il Consiglio europeo del 1 e 2 marzo a prendere una decisione, oltre che a ratificarla formalmente.

Se l’esito dovesse essere positivo, la Serbia diverrebbe il sesto Paese candidato all’adesione all’Ue insieme a Turchia, Montenegro, Croazia, Macedonia e Islanda.

Tommaso Canetta