Home » Archive

eBook

Cambiare Democrazia, eBook, Idee/Fatti del Mondo »

Sul punto di entrare nel suo settimo anno, Internauta-online si è interrogato sul senso di proporre idee e ipotesi nuove. Non ci sono, solo in Italia, molte decine di sapienti che lo fanno invano? Non vociano a vuoto i primattori dei grandi media? Più larga la nomea, meno ottengono. Le cose restano uguali, quali meteoriti troppo ingenti per non restare in eterno dove cadono.
 
Bergoglio appariva vicino a cambiare la Chiesa, invece no. Idem Matteo Renzi. Con tutta
la virtù di condottiere, per la quale a Machiavelli
dovette piacere, conseguirà next to nothing. …

eBook »

Riflessioni cattoliche
La pedofilia di un certo numero di ecclesiastici è un crimine grave. Ma senza confronti più gravi furono il nepotismo, la simonia, la brama del potere e del fasto; per non parlare di altri delitti. Se papa Francesco non li confesserà, a nome di una Chiesa che nel Credo di tutte le messe si proclama ‘santa’, se non porterà avanti il “mea culpa millenario” lanciato da Giovanni Paolo II, tradirà la sua coscienza e la fiducia di tanti. La Chiesa è stata santa solo nelle catacombe, nei martirii e …

eBook »

INTRODUZIONE
 
IL SENSO DELLA VITA
 
Questo libro racconta la storia di un gruppo di giovani – i ragazzi di Muggiò – che presero posi­zione contro il fascismo e i tedeschi, durante la Seconda guerra mondiale, assumendosi respon­sabilità che comportavano grossi rischi. Sulla base di una scelta maturata in un contesto carico di tensioni ma fuori, almeno in una prima fase, degli itinerari che hanno trovato largo posto nella pubblicistica ufficiale. Ragazzi normali, con desideri, interessi, impulsi vitali normali che insieme decisero di impegnarsi dalla parte della libertà e della giustizia, ideali che …

Cambiare Democrazia, eBook »

La crisi della democrazia incalza. I segni sono evidenti. In Italia ma anche nel resto del mondo, almeno di quel mondo che alla democrazia si affida. Una ragione di sofferenza per chi crede nei valori di libertà. E di angoscia. Un motivo per parlarne. Anche se, con tutta probabilità, non servirà a nulla. La democrazia oggi non garantisce. (…)
(PER LEGGERE L’INTERO PAMPHLET CLICCA QUI)

Cambiare Democrazia, eBook »

Le ragioni del cambiamento
I parrucconi sono ancora fra noi. Tenaci. Insofferenti. Pronti a scendere in campo con tutta la faziosità (e non è poca) di cui sono capaci. L’ultima occasione l’ha offerta (e la offre) la Costituzione. Attorno alla legge fondamentale dello Stato si sta sviluppando una feroce querelle solo per il fatto che qualcuno ha sostenuto che bisognerebbe metterci mano per adeguarla ai cambiamenti intervenuti nella società italiana in questo ultimo mezzo secolo. Dal I948 (anno della sua entrata in vigore) molta acqua è passata sotto i ponti. I …

eBook »

“Milano, una città da amare”. Quando lessi questa frase del cardinale Dionigi Tettamanzi, ne fui colpito ed indotto a riflettere su me stesso e sul mio rapporto con la città. Si può amare una città? Cosa vuol dire: amare una città? Quali insegnamenti sono contenuti nella frase del cardinale? Ed io, la amo sufficientemente o vivo qui solo perché il destino mi ha portato a vivere qui?
Io ho molto amato Milano. L’ho amata sin da ragazzino, prima di conoscerla. Per me era, sin da allora, una categoria dello spirito. Non …

eBook, Politicarte »

“I francesi sono degli italiani di cattivo umore”. Alberto Toscano, storico corrispondente da Parigi, fa dire a Jean Cocteau qualcosa che è una delle idee innervanti il proprio libro Critica amorosa dei francesi (Novara, Interlinea, 2011, con una presentazione di Corrado Augias), traduzione italiana di un lavoro appena uscito in Francia. Che Toscano, presidente della stampa europea in Francia, sia uno tra i corrispondenti più autorevoli ed efficaci, lo attesta tra l’altro l’intervista fattagli sul caso Cesare Battisti da leJDD/ Journal du Dimanche (la riportiamo a complemento di questa nota …

eBook »

Giorgio Peterlongo  ingegnere, industriale, lettore di Virgilio, rimpiange che ‘ meritavamo di meglio’. Ma non rinuncia: ‘Troveremo una strada, o la costruiremo’. E progetta il Contratto Libero.
IL PENSIERO DI PETER PAN
“L’immaginazione è più importante della conoscenza ”
( Albert Einstein)
Oggi arrivata un’altra lettera di dimissioni. E’ già il decimo impiegato, negli ultimi due anni, che sceglie di andare in pensione prima del previsto.
            Un uomo nel pieno delle capacità mentali e psicologiche, come gli altri al massimo livello di efficienza, dopo tanti anni di crescita. Grande esperienza, versatilità occhi vivaci, con …

eBook »

Pubblichiamo l’ e-book “Il Pericle Elettronico”, importante fondamento teorico delle proposte sulla randomcrazia di Internauta. Consiste in una raccolta di articoli e ricerche, principalmente nord-americane, sul tema della democrazia diretta e della democrazia elettronica.
CLICCA QUI PER SCARICARE IL PDF DELL’OPERA COMPLETA (60pag. PDF)

eBook »

da M.de Unamuno a Primo de Rivera
Gli eroi, non solo antifranchisti “La guerra civile, la più pura e la più pulita delle guerre” affermò, se si vuole declamò, il grande Miguel de Unamuno, forse il più ispirato tra i pensatori della Generazione del ’98, mosso sì da alcune pulsioni irrazionalistiche però anche, come rettore a vita dell’università di Salamanca, autentico sacerdote o magistrato della scienza. I migliori sono arrivati oggi a rifiutare le guerre mosse oltre i confini, nel nome cioè della patria, della libertà, della democrazia, della rivoluzione, di …

eBook »

L’impostura della guerra democratica
E’ abbastanza corta la lista comunemente accettata dei guerrafondai “immediati”, cioè che presero le decisioni finali e irreparabili, nel Novecento. Guglielmo II; gli austriaci Berchtold e Conrad von Hoetzendorff, qualche altro ministro o maresciallo; i governanti giapponesi dalle guerre a Corea e Cina a Pearl Harbor; Adolf Hitler; Mussolini. Venti, trenta persone. Cento anni di conflitti fecero forse cento milioni di morti, devastazioni anche spirituali e politiche senza numero, ma gli altri responsabili, quelli non compresi nel breve catalogo di cui sopra, tutti assolti. Amnistiati. “Collocati …